Brad Spurgeon's Blog

A world of music, auto racing, travel, literature, chess, wining, dining and other crazy thoughts….

hieroglyphicsThe following story was first published in the newspaper where I worked in 1996, and then in La Repubblica, translated into Italian. It was sweet revenge to see the translation, as one of the top editors at my newspaper said the story was not worth publishing, as it was old hat and we all knew about the phenomenon. The op-ed page editor pushed it through, and then La Repubblica ran it within days. Here, first, is the Italian version, followed by the English version:

CON INTERNET TORNA IL GEROGLIFICO

L’ ALTRO giorno ho ricevuto da un mio amico una lettera che cominciava in questo modo: ‘ Brutto porco:-)’ . Dato che si trattava di posta elettronica, sapevo che non era niente di offensivo. Guardando da un lato i segni di interpunzione (i due punti, la lineetta e la parentesi), ho visto infatti una faccia sorridente che mi diceva che la frase precedente doveva essere interpretata al contrario di quello che sembrava. Il mio corrispondente non mi stava insultando, ma solo dando un’ affettuosa pacca sulle spalle. Mi sono affrettato a premere il tasto di risposta sul mio computer: ‘ Pallone gonfiato di protoplasma.:-“‘ . Era proprio quello che il mio interlocutore si aspettava, e così abbiamo portato avanti una stupenda conversazione tramite posta elettronica. L’ utente di Internet è spesso considerato un analfabeta, un videogiocatore appassionato di pornografia che passa le giornate incollato a uno schermo così come, 30 anni fa, probabilmente rimaneva incollato davanti al televisore a guardare Star Trek. Va detto, però, che la Rete ha reso un servizio alla cultura mondiale, riportando in auge l’ arte del carteggio dopo che il telefono l’ aveva quasi del tutto annientata. Comunque, le lettere scritte tramite posta elettronica non saranno mai uguali a quelle che Cicerone scriveva sulle tavolette. La Rete ci ha riportati molto indietro, ai tempi dei geroglifici. Internet ci consente di comunicare con tanta velocità e facilità da farci incorrere nell’ inconveniente delle ‘ fiamme’ , le lettere estremamente sgradevoli. Spesso le persone non pensano a quello che digitano prima di calunniare qualcuno elettronicamente. Entriamo dunque nell’ ‘ emoticon’ . L’ icona emotiva, la cui versione originale venne resa famosa da quella stessa generazione di Star Trek degli anni Settanta e che era accompagnata dalla frase ‘ Ti auguro una buona giornata’ , ha trovato applicazione sulla Rete come estintore per le ‘ fiamme’ . All’ inizio ero scettico nei confronti dello ‘ smile’ , pensando che nei secoli scorsi chi scriveva lettere non faceva altro che formulare con attenzione le proprie affermazioni per evitare equivoci. Tuttavia, dopo alcune ricerche sulla Rete, mi sono reso conto che quei piccoli geroglifici utilizzati in tutte le forme di comunicazione scritta su Internet stanno diventando un complesso linguaggio internazionale a sé stante che vale la pena di prendere sul serio…o comunque di considerare anche solo per divertirsi. Alcuni Internet-dipendenti hanno creato dei compendi di ‘ smile’ rendendoli disponibili sulla Rete. Tra centinaia di ‘ smile’ , ne ho selezionati alcuni dal compendio migliore, ‘ The Unofficial Smiley Dictionary’ (‘ Il Dizionario ufficioso degli Smile’ ), su Web al: http://www.ccs.neu.edu/home/thigpen/txt/smiles. Per i lettori sarà più semplice visualizzare le faccine illustrate qui di seguito capovolgendo il giornale sul lato destro per vedere come i due punti rappresentano gli occhi, la lineetta il naso, una parentesi la bocca e così via: 🙂 E’ lo smile di base. E’ usato per un’ affermazione sarcastica o ironica. 😉 Smile ammiccante. L’ utente ha appena fatto un’ osservazione sarcastica e/o civettuola. 😦 Smile aggrottato. All’ utente non è piaciuta l’ ultima affermazione oppure è turbato o depresso. :-I Smile indifferente. :-” L’ utente ha appena fatto un’ osservazione sarcastica e mordace. “:-” L’ utente ha appena fatto un’ osservazione diabolica. Questi sono gli smile fondamentali. Seguono alcuni meno comuni: (-: L’ utente è mancino. %-) L’ utente ha passato quindici ore di fila davanti a uno schermo verde. :*) L’ utente è ubriaco. :-[) L’ utente ha i baffi. [:-) L’ utente porta un parrucchino. :-7 L’ utente ha appena fatto un’ affermazione di disappunto. :’ -( L’ utente sta piangendo. :-& L’ utente è ammutolito. :-Q L’ utente è un fumatore. :-S L’ utente ha appena fatto un’ affermazione incoerente. 😀 L’ utente ti sta prendendo in giro. “:-I L’ utente è un somaro. K:P L’ utente è un ragazzino con un cappellino ad elica. C’ è anche uno smile che dimostra come la generazione di Star Trek sia cresciuta, maturata e giunta ad accettare le realtà della vita quotidiana: :-I Questo è lo ‘ smile’ del ‘ Ti auguro una giornata normale’ .

—-

The other day I received a letter from a friend that began:”You dirty slob. :-)”

Since it was E-mail, I knew I was not to be offended. Looking sideways at the punctuation marks — the colon, dash and parentheses — I saw a smiling face that told me the preceding sentence was to be interpreted in the opposite sense from the apparent one.My correspondent was not insulting me but giving me an affectionate nudge in the ribs.

I promptly pressed the reply button on my computer and sent my response:”You bloated bag of protoplasm. ;->’

That was just what my correspondent was waiting for, and we went on to have a wonderful E-mail conversation.

The Internet user is often considered an illiterate, pornography-hunting game player who passes his days glued to a screen the way he was probably glued to the TV 30 years ago watching “Star Trek.”

But the Net has done world culture a service by bringing letter writing back in style after the telephone nearly killed it.E-mail letter writing will never be the same as it was in the days when Cicero wrote on tablets, however.The Net has taken us back in time much further, to the days of hieroglyphics.

The Net allows us to communicate so quickly and easily that one of its drawbacks is the “flame,” or extremely nasty letter.People often don’t think about what they type before they cast aspersions electronically.

Enter the “emoticon.”The emotion-showing icon— the original of which was made famous by the same Star Trek generation in the 1970s and was usually accompanied by the phrase, “Have a nice day” — has found its niche on the Net as a flame repellent.

I was at first suspicious of the “smiley,” thinking that in previous centuries letter writers simply formulated their phrases precisely in order to prevent misunderstandings.But after some Net research, I learned that these little hieroglyphics used in all forms of written communication on the Net are becoming a complex international language of their own, well worth taking seriously … or just for fun.

Some Net hounds have created compendiums of smilies and made them available on the Net.While there are hundreds of smilies, I have selected some from the best compendium I have found, “The Unofficial Smiley Dictionary,” located on the Web at: http://www.ccs.neu.edu/home/thigpen/txt/smilies:

Readers may find it easier to visualize the faces depicted here by turning the newspaper on its side to see the way the colon represents the eyes, the dash the nose, a parentheses the mouth and so on.

:-)Your basic smiley.This is used to inflect a sarcastic or joking statement.

;-)Winky smiley.User just made a flirtatious and/or sarcastic remark.

:-(Frowning smiley.User did not like that last statement or is upset or depressed.

:-IIndifferent smiley.

:->User just made a really biting, sarcastic remark.

>:->User just made a really devilish remark.

Those are the basic smilies.Here are some less common ones:

(-:User is left-handed.

%-)User has been staring at a green screen for 15 hours straight.

:*)User is drunk.

:-{)User has a mustache.

{:-)User wears a toupée.

}:-(Toupée in an updraft.

:-7User just made a wry statement.

:’-(User is crying.

:-@User is screaming.

:-#User wears braces.

:-&User is tongue-tied.

:-QUser is a smoker.

:-SUser just made an incoherent statement.

:-DUser is laughing at you.

;*{))Mega-smiley.A drunk, devilish chef with a toupée in an updraft, a mustache and a double chin.

One smiley also shows evidence that the Star Trek generation has grown up, matured and come to accept the realities of everyday life:

:-|This is the “have an ordinary day” smiley.

One Comment

  1. Pingback: From My Archives: Internet Hieroglyphics in La Repubblica in Italian | Brad Spurgeon's Blog

Leave a Reply

Required fields are marked *.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.
%d bloggers like this: